Wake Me Up At | Placid Hotel, Zurich

Zurigo è una città che colpisce per la sua vivace e continua evoluzione, e che ad ogni visita svela un suo lato nuovo che non conoscevo. In questo viaggio abbiamo scelto di vivere Zurigo nel modo meno turistico possibile.

Abbiamo scelto il Placid, un hotel di design in un distretto a Nord Ovest del lago, una zona tutt’altro che turistica, ma che ci ha permesso di scoprire negozietti di design, locali e nuovi centri culturali nella parte più urbana della città.


Esplora la sezione “Wake Me Up At”, trovi consigli sulle strutture dove dormire in giro per il mondo


Sulla mappa lo trovo…

il Placid Hotel si trova nel quartiere di Altstetten, un urban blend dove è facile incontrare studenti, residenti o uomini d’affari.

Restando fuori dalla città storica è ideale se si arriva in macchina. 

Raggiungere il centro con i mezzi è comodo: 10 min in tram o bus dalle vicine fermate e si è in riva al lago. Ho però preferito optare per la bicicletta, molto utilizzata dalle persone del posto per muoversi. 

L’hotel le mette a disposizione gratuitamente per i clienti le biciclette realizzate da Zweiradgeber, famoso meccanico del centro, e dopo una pedalata attraverso la città ero arrivata tra le viuzze più storiche.


Il dettaglio che lo rende unico è…

La cosa per cui scegliere il Placid è il suo essere autenticamente “Zurighese”

Tutto è pensato per ottenere uno stile autentico e senza tempo: l’edificio su progetto del rinomato studio di Zurigo E2A Architekten ricalca alcune delle caratteristiche dell’architettura moderna svizzera: calcestruzzo a vista, grandi vetrate e arredi in legno a scaldare gli ambienti

All’interno dai vasi alle piastrelle, dalla tappezzeria alle biciclette, ogni dettaglio è stato affidato ad un designer locale. Il risultato è un ambiente senza troppi fronzoli, ma perfettamente funzionale, accogliente, curato e pulito. Esattamente quello che ci si aspetta dalla città elvetica.


Se mi affaccio vedo…

Già prima di entrare sono le grandi vetrate quadrate a catturare l’attenzione, dall’interno queste permettono alla vista della città di fare da sfondo a tutte le stanze dell’hotel.

Dal letto, prima ancora di alzarsi, lo sguardo si estende sopra i tetti di Zurigo, come un invito ad uscire ed esplorare la città, mentre le luci dei grandi palazzi e il profilo delle montagne creano il perfetto relax prima di addormentarsi.


Le stanze…

La dimensione delle stanze è variabile, ma anche in quelle più ridotte lo spazio è organizzato al meglio.

Il design curato, la luce che inonda la camera dalle vetrate a tutta altezza e la vista panoramica di Zurigo le rendono ariose ed accoglienti.

Una coccola che mi piace concedermi in vacanza è un caffè appena sveglia, prima di iniziare la giornata. Ho quindi particolarmente apprezzato la macchinetta Nespresso che mi aspettava vicino alla grande finestra della camera.

Il tablet a disposizione è una specie di concierge digitale, da cui accedere a tutta una serie di servizi, come il menù dei cuscini per scegliere il proprio preferito, farsi consigliare attività in zona o prenotare un tavolo al ristorante dell’hotel.


A colazione…

Il Placid offre tre diversi tipi di colazione, la Grab’n’Go da asporto per chi ha i tempi stretti o preferisce uscire presto a godersi la città, una full breakfast a buffet e una più completa che comprende un piatto a la carte e vino. 

Ho optato per il buffet, preparato nella sala del Buckhuser il ristorante dell’hotel. La scelta è ricca sia che preferiate una colazione dolce che salata. Impossibile farsi mancare un muffin appena sfornato, spremuta fresca, uova e salmone da consumare a scelta tra la sala interna, il giardino o ancora fra le coperte con il servizio in camera.


Se non ho voglia di uscire posso…

Il Placid Hotel organizza regolarmente eventi, letture e serate a tema, anche per questo il bar e il ristorante Buckhuser al piano terra sono tra i più frequentati della zona. Potrete godervi la vasta offerta della cucina a tutte le ore del giorno in un’atmosfera rilassata e cosmopolita.

Anche per il cibo non scendono a compromessi: fresco, locale, stagionale sono le parole chiave di ogni piatto preparato con ingredienti acquistati al mercato o nelle fattorie della regione.

Se invece preferite dedicarvi qualche momento in tranquillità, potete rilassarvi nella sala Lounge o in uno dei due raccolti (piccoli) patii sul tetto. 

 

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

DO YOU WANT LOVE LETTERS?
Iscriviti e ricevi una dose settimanale di scintillio direttamente nel tuo inbox! Inoltre ogni venerdì è #FridayIsBeautyFull: contenuti inediti a tema beauty.
Niente spam, promesso.