Il mio modo di viaggiare, quello che pian piano sto costruendo per me stessa destinazione dopo destinazione, è basato sul vivere esperienze.
Si tratta ovviamente dello stesso modo di viaggiare di cui racconto, su cui prendo appunti, attorno a cui cerco di costruire storie che possano interessare gli altri a tal punto da decidere di partire per vivere le stesse emozioni.

C’è differenza tra essere turista e viaggiatrice.
Nonostante logicamente mi trovi ad essere anche io parte del primo gruppo, preferisco l’idea di avvicinarmi maggiormente al secondo.
Si tratta di una visione personale e, sempre personalmente, penso uno dei discriminanti tra i due sia il non fermarsi ad osservare il viaggio come una spettatrice, ascoltando informazioni storiche da una guida e visitando frettolosamente un museo.
No. Ciò che secondo me avvicina una turista ad una viaggiatrice è il passaggio da spettatrice a protagonista.
Come? Vivendo sulla propria pelle il luogo in cui ci si trova attraverso le esperienze.

 

Per esperienza intendo un qualcosa che coinvolga i sensi e le emozioni, che comporti entrare in contatto fisico con il luogo magari anche “sporcandosi le mani”.
Il ricordo più vivido del Kenya? I capelli pieni di sabbia, la pelle del viso segnata dal vento e negli occhi, oltre alle lacrime, la luce di quel tramonto visto a bordo di una Jeep sfrecciante in mezzo alla savana.
Uno dei ricordi più vivi del Galles? La pelle sbucciata di una mano, dopo essermi tuffata a ripetizione nelle acque gelate dalle rocce praticando il coasteering.
E potrei continuare.

Ci tenevo a fare quest’introduzione per motivare l’eccitazione provata durante l’ultimo viaggio in Inghilterra, svoltosi più precisamente tra Lake District e Peak District, due dei quindici Parchi Nazionali della Gran Bretagna (dieci dei quali localizzati in Inghilterra).

I PARCHI NAZIONALI

I Parchi Nazionali sono riconosciuti come i luoghi migliori per scoprire ed entrare in contatto con la campagna e la bellezza naturale del territorio, in Inghilterra così come nel resto della Gran Bretagna.
Qui si trovano paesaggi meravigliosi e la tradizione viene portata avanti orgogliosamente in maniera tutelata da circa 70 anni.

Ma non si tratta di riserve naturali incontaminate chiuse da confini, all’interno di queste aree le persone abitano, vivono e lavorano.
Sono circa 500.000 le persone che hanno la fortuna di poter chiamare questi luoghi casa.
Inoltre non ci sono barriere nemmeno dal punto di vista turistico, poichè non viene richiesto nessun pagamento per poter accedere alla bellezza dei parchi, ognuno diverso e speciale a modo suo.

THE ENGLISH NATIONAL PARK EXPERIENCE COLLECTION

Quest’anno per la prima volta in assoluto nove dei Parchi Nazionali d’Inghilterra hanno collaborato al fine di realizzare un progetto speciale dedicato ai visitatori.

Si tratta della English National Park Experience Collection: una collezione di esperienze pensate apposta per tutti coloro che abbiano voglia di addentrarsi nella realtà del territorio, conoscerlo davvero, provare emozioni speciali e, perché no, bere qualche pinta al pub.

Le parole di Sarah Fowler, responsabile per il turismo sostenibile del Peak District con cui ho avuto il piacere di cenare, riprendono in pieno quello che è il mio pensiero iniziale:
“Sappiamo che quando le persone viaggiano non vogliono più solo vedere un posto; lo vogliono vivere, respirare, toccare, vogliono diventare parte di esso…”
Ed è proprio questo che contiene la English National Park Experience Collection: una serie di incredibili occasioni.

Ogni esperienza proposta in questa collezione 2019 è nuova ed è progettata per essere flessibile alle necessità dei visitatori. Ce n’è per ogni gusto, dalle esperienze più attive a quelle legate a storia e cultura.
Uniche nel loro genere sono le esperienze che si possono vivere insieme ai Ranger dei Parchi.

Una panoramica più esaustiva si può trovare all’interno del sito internet dedicato. ed ovviamente chiunque interessato può prenotarle.

4 ESPERIENZE INDIMENTICABILI PER VIVERE I PARCHI NAZIONALI ENTRANDO IN CONTATTO CON REALTÀ FAMILIARI E STORICHE

Nel mio viaggio ho avuto la fortuna di viverne svariate, ma in questa occasione vorrei parlavi in particolare di alcune di esse accomunate da un particolare.
Mi riferisco a quattro esperienze grazie a cui si possono incontrare esponenti di famiglie locali storiche esattamente nelle dimore dove, da generazioni e generazioni, portano avanti nome e tradizione.
Persone interessanti 
con grandi storie di castelli e poeti da raccontare, cosa che non si tireranno indietro dal fare magari durante una passeggiata in giardino o tra uno scones ed una tazza di tè.


BOATS, BOOTS AND MARMALADE

Barche, stivali e marmalade, tre parole che raccolgono l’essenza delle tre attività in cui quest’esperienza è divisa.

La prima parte infatti è costituita da una crociera di circa un’ora sul lago Ullswater in compagnia di un Ranger del Parco.
Dall’acqua è possibile ammirare le sponde verdeggianti e soprattutto è l’occasione adatta per rivolgere tutte le domande e le curiosità all’accompagnatore.

La seconda parte, che coinvolge gli stivali, è una camminata di circa 5 chilometri seguendo il Dalemain Loop.
A seconda del periodo e del tempo, non è detto che gli stivali servano obbligatoriamente. Io ad esempio avevo scarpe da ginnastica ma ammetto che il meteo ci ha davvero graziato in quei giorni.
La passeggiata è piacevole e per nulla faticosa, trovarsi ad attraversare a piedi quei campi pieni di pecore che si vedono susseguirsi ovunque è davvero caratteristico.

È però dalla terza parte che io sono rimasta incredibilmente affascinata: una visita a Dalemain Mansion con pranzo nella Tearoom.

Ci sarebbe parecchio da raccontare di questo luogo, dimora storica dove tuttora la famiglia risiede, ma prima di tutto bisogna nominare il “World’s Original Marmalade Awards & Festival”.

Circa 14 anni fa Jane Hasell-McCosh, che attualmente vive a Dalemain Mansion insieme al marito Robert, ha istituito questo Festival come tentativo di sopperire ad un periodo di crisi.
Un modo per coinvolgere le persone in qualcosa di interessante e contemporaneamente celebrare il suo amore per la marmalade.
Nulla attira come un buon vaso di marmalade, che per gli inglesi è da intendere solo ed esclusivamente come confettura d’arance (per tutte le altre bisogna dire jam!), e presto questa ricorrenza cominciò ad attirare persone provenienti da ogni parte del mondo, fino a Cina e Giappone.

Tuttora ogni anno a Marzo si tiene l’annuale evento, che ha riscosso così tanto clamore da aver interessato Fortnum & Mason, diventati sponsor, e l’orsetto Paddington che fa parte della giuria ovviamente.

Tutto il ricavato va in beneficenza ed è stata la stessa Jane a raccontarci tutto ciò, mentre ci accompagnava alla scoperta del giardino-quasi-segreto.

La tappa nello shop è stata d’obbligo per portare a casa con me la marmalade vincitrice di quest’anno e quella preparata dalla padrona di casa (Jane ovviamente).

Ci sono un sacco di curiosità in più che si possono leggere sul sito di Dalemain Mansion, ma nulla è come vistare questo luogo e pranzare nella Tearoom con pork pie e chutney fatta in casa. Garantisco.

Scopri qui tutti i dettagli logistici e come prenotare.

  • organizzare un viaggio tra lake e peak district in inghilterra,
  • organizzare un viaggio nel lake district

  • organizzare un viaggio nel lake district
  • organizzare un viaggio nel lake district

  • organizzare un viaggio nel lake district
  • organizzare un viaggio nel lake district
  • organizzare un viaggio nel lake district
  • organizzare un viaggio nel lake district
  • organizzare un viaggio nel lake district
  • organizzare un viaggio nel lake district

  • organizzare un viaggio nel lake district
  • organizzare un viaggio nel lake district

LOWTHER CASTLE – MEET THE OWNER

Un altro luogo incredibile ed un’altro incontro con chi da sempre è parte della storia dello stesso.

Mi riferisco all’esperienza che si può vivere a Lowther Castle, gemma del Lake District, grazie all’incontro con Jim Lowther figlio del 7º conte di Lonsdale.

È interessante vedere come le rovine del castello siano state recuperate in un progetto di architettura del paesaggio, ed ancora più interessante sentire la storia raccontata da Jim insieme ad aneddoti sulla famiglia e idee per il futuro.

L’esperienza creata per la “English National Park Experience Collection” oltre a tutto ciò prevede una passeggiata negli enormi giardini insieme al capo giardiniere ed un incredibile Afternoon Tea nella Jubilee Summerhouse o nella Galleria delle Sculture.

Scopri qui tutti i dettagli logistici e come prenotare.

  • visitare lowther castle
  • visitare lowther castle
  • visitare lowther castle
  • visitare lowther castle

  • visitare lowther castle
  • visitare lowther castle
  • visitare lowther castle
  • visitare lowther castle
  • visitare lowther castle
  • visitare lowther castle
  • visitare lowther castle

WORDSWORTH’S LAKE DISTRICT

Chi non si ricorda le daffodils dei libri di scuola? A me è bastato un accenno a quei narcisi per riportare alla mente una poesia romantica inglese sepolta lontana nella memoria.

Di tutto il viaggio e di tutte le meravigliose esperienze vissute quando mi hanno chiesto quale fosse stata la mia preferita ho risposto senza dubbio “bere il tè con il nipote di William Wordsworth”.
Perché è così che questa avventura è iniziata, parte dell’Experience Collection.

Il pro, pro, pronipote del famoso poeta romantico inglese vissuto a cavallo tra il ‘700 e ‘800 ci ha accolti a Rydal Mount, casa di famiglia dove l’autore ha vissuto (oltre a Dove Cottage) e scritto molte delle sue opere.
Dopo un informale afternoon teatra scones e clotted cream, consumato nella cucina di casa in un ambiente estremamente familiare e non creato appositamente per accogliere il turista, con estremo affetto e con fare da bravissimo intrattenitore il nipote ci ha accompagnati in una passeggiata in giardino leggendo alcuni dei versi delle poesie esattamente dove il suo antenato amava scriverle.

È stato incredibilmente emozionante perché la sensazione è quella di entrare nell’intimità e nella vita della famiglia e farne parte per qualche ora, non di essere un turista in visita.
Come se quella fosse anche la tua casa di campagna dove ritirarti d’estate, a passeggiare tra i fiori con lo sguardo verso il luccichio del lago.

Scopri qui tutti i dettagli logistici e come prenotare.

  • visitare casa poeta william wordsworth lake district inghilterra
  • visitare casa poeta william wordsworth lake district inghilterra
  • organizzare un viaggio tra lake e peak district in inghilterra, ENGLISH NATIONAL PARK EXPERIENCE COLLECTION
  • organizzare un viaggio tra lake e peak district in inghilterra, ENGLISH NATIONAL PARK EXPERIENCE COLLECTION
  • visitare casa poeta william wordsworth lake district inghilterra
  • organizzare un viaggio tra lake e peak district in inghilterra, ENGLISH NATIONAL PARK EXPERIENCE COLLECTION
  • organizzare un viaggio tra lake e peak district in inghilterra, ENGLISH NATIONAL PARK EXPERIENCE COLLECTION
  • organizzare un viaggio tra lake e peak district in inghilterra, ENGLISH NATIONAL PARK EXPERIENCE COLLECTION


TISSINGTON TEA PARTY – RETRO BIKE TOUR

Tissington è una piccola perla, ed esserci arrivata a cavallo di una bici d’epoca dopo aver pedalato lungo un fiume e tra campi pieni di pecore è qualcosa che non dimenticherò facilmente.

I cottage in pietra e lo specchio d’acqua con le papere alle porte del piccolo villaggio del Peak District sembrano una scenografia messa lì solo per la gioia degli occhi da quanto sono graziosi e curati. E invece è tutto reale.

Il giro in bicicletta termina a Tissington Hall dove Sir Richard Fitzherbert, attuale proprietario della magione, vive con la famiglia.
Neanche a dirlo è con un afternoon tea che abbiamo iniziato a fare conoscenza, all’interno di un’incredibile libreria ricca di volumi..
Solo dopo qualche dolcetto e sandwich Richard, oramai quasi un amico visto il suo fare spiritoso ed autoironico, ci ha accompagnato a visitare le varie zone dello storico edifico ed a fare conoscenza con i suoi 7 cani.

A Tissington Hall attualmente si possono organizzare matrimoni ed eventi, ma si possono anche prenotare stanze e suite per la notte.
Gli attuali proprietari hanno ereditato un’immensa proprietà ma mantenerla al giorno d’oggi diventa difficoltoso, così sono ben lieti di accogliere ospiti intrattenendoli come fossero parte della famiglia tra risate e passeggiate.

Scopri qui tutti i dettagli logistici e come prenotare.

  • organizzare un viaggio tra lake e peak district in inghilterra, ENGLISH NATIONAL PARK EXPERIENCE COLLECTION
  • organizzare un viaggio tra lake e peak district in inghilterra, ENGLISH NATIONAL PARK EXPERIENCE COLLECTION
  • organizzare un viaggio tra lake e peak district in inghilterra, ENGLISH NATIONAL PARK EXPERIENCE COLLECTION
  • ENGLISH NATIONAL PARK EXPERIENCE COLLECTION

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

DO YOU WANT LOVE LETTERS?
Iscriviti e ricevi una dose settimanale di scintillio direttamente nel tuo inbox! Inoltre ogni venerdì è #FridayIsBeautyFull: contenuti inediti a tema beauty.
Niente spam, promesso.