MENU

Mindfulness e Covid-19, come affrontare il momento [esercizio 3]

Aprile 2, 2020

mindfulness contro covid-19

La prima cosa che ha fatto questo virus è stato sicuramente scombinare tutti i miei piani compreso l’argomento che avrei voluto trattare nell’articolo di aprile.

Mi rendo conto che posso rispondere a questa situazione in 2 modi: continuare a lamentarmi e stare nel sogno di come “avrebbe potuto essere”, oppure scendere coi piedi per terra e cogliere l’opportunità di organizzarmi in modo diverso e quindi utilizzare nuove prospettive e aprire nuovi orizzonti.

Non sono un extraterrestre anch’io ho un lavoro, 2 figli, una casa, le bollette da pagare, e ho sperimentato negli anni che passare il tempo a sognare una realtà diversa da quella che vivo non solo è inutile, ma costa al mio organismo tantissime energie!
Proprio così rimuginare non è solo una questione “mentale” ma anche fisica e soprattutto energetica!

Quindi meglio un contatto diretto con la realtà nel famoso “qui e ora” (tanto famoso quanto poco praticato) e chiedermi cosa posso fare per costruire la vita e il mondo che voglio partendo da me.
Eh già perché non si può partire che da se stessi.
Ricorda che sei TU il punto di partenza. Non puoi far fare, insegnare o pretendere qualcosa dagli altri se non sei il primo a metterlo in atto.

Come abbiamo detto la situazione è particolare, non so tu ma personalmente è la prima volta che vivo una pandemia, quindi sperimento giorno per giorno come affrontarla coi mezzi che ho e imparandone di nuovi. 

Detto questo trovo che prima di sederci in Mindfulness sarà utile fare dei semplici esercizi di Energetica. 

L’Energetica è un insieme di esercizi mutuati dallo Yoga, dalla Bioeneregetica e dal Tai Chi che aiutano a prendere consapevolezza delle sensazioni corporee e allo stesso tempo contribuiscono a sciogliere tensioni e riportare vitalità all’intero organismo.

La logica con la quale si pratica questa serie di esercizi è l’ascolto, sentire dov’è il corpo e quindi dove ci troviamo ora è fondamentale.
Come puoi pensare di intraprendere un viaggio se non sai da dove parti?
Magari ti senti più o meno rigido di quello che credevi, ti accorgi di tensioni di cui non avevi consapevolezza, gli esercizi ti aiuteranno ad essere consapevole e a sciogliere eventuali rigidità. Sciogliendo punti “bloccati” migliorerà anche la sensazione generale di vitalità.

Perché questi esercizi prima di sederci per la pratica di Mindfulness? 

La situazione che stiamo vivendo è insolita e particolarmente stressante dal punto di vista cognitivo, emotivo e fisico.
Da Cartesio in poi si è cominciato a suddividere l’essere umano in tre parti: corpo, emozioni e mente, questa suddivisione è fittizia, ma se ci porti attenzione potrai accorgerti che molto spesso ragioni a compartimenti stagni come se davvero le emozioni non avessero influenza sul corpo o come se il corpo fosse scollegato dalla mente e così via.
La psiconeuroendocrinoimmunologia(PNEI) da più di trent’anni ci sta dicendo che le cose non sono affatto così, il nostro è un sistema complesso e integrato le cui reti neuronali corporee, emotive e cognitive dialogano costantemente!

Ti faccio un esempio: ci sono persone che quando sono preoccupate, magari devono dare un esame, vanno più spesso in bagno: ecco un chiaro esempio di come uno stato mentale influisca sulle emozioni e sul fisico. Magari non è il tuo caso ma ti invito a riflettere su come somatizzi lo stress, ossia cosa capita in maniera ricorrente quando sei in una situazione di difficoltà o disagio? Ti viene mal di schiena, mal di testa, acidità di stomaco….? 

Attenzione somatizzare non significa che il disturbo non sia reale o sia solo “mentale”, significa che non c’è solo una causa ma un insieme di difficoltà che vanno prese in considerazione.

E ancora è innegabile che la maggior parte di noi stia accumulando tensione per i motivi più diversi per cui sedersi direttamente in meditazione e pretendere di arrivare al silenzio mentale può trasformarsi in un esercizio frustrante per cui meglio iniziare muovendo il corpo e lasciando andare le tensioni, allora la nostra mindfulness sarà molto più efficacie.

Ora puoi:

  • Guardare i video e fare gli esercizi suggeriti.
    Se vuoi farne altri sentiti libero, ricorda però la logica con la quale esegui questi esercizi: ascolto e consapevolezza!
  • Ascolta per 2/3 minuti il tuo radicamento a terra mentre sei in piedi
  • Siedi e segui il vocale: è il momento della Mindfulness.

Ogni sfida si può trasformare in un’opportunità, ma questo dipende solo da te!
Buona giornata di consapevolezza

ESERCIZIO DI MINDFULNESS N.3

Rilassati, premi play e segui la voce guida.

Contributors

NICOLETTA SCOTTI

- Mindfulness -

CHIUDI