MENU

Scozia | 5 esperienze che una “foodie” non vorrebbe lasciarsi scappare

Se avete sempre sentito dire da voci di corridoio che in Scozia di mangia male e siete preoccupati per il vostro imminente viaggio, o se semplicemente vi state chiedendo cosa mangiare in Scozia per curiosità, ecco 5 esperienze da vera foodie provate in prima persona tra Edimburgo e le Highlands.


L’Afternoon Tea al Waldorf Astoria di Edimburgo

Indirizzo: Princes St, Edinburgh EH1 2AB | Sito Web

Avere l’occasione di provare l’Afternoon Tea nella Peacock Alley del Waldorf Astoria di Edimburgo è senza dubbio una delle esperienze più eleganti ed uniche.
La hall dell’hotel è un tripudio di eleganza: soffitti altissimi e comodi divanetti accolgono gli ospiti che vogliono lasciarsi tentare dalla cerimonia del tè all’inglese in un’atmosfera di totale tranquillità.

L‘opzione che include lo Champagne inizia con un flute di rosè, degustato attendendo l’arrivo del tè e della classica alzatina con scones, dolcetti di pasticceria, sandwiches, cupcakes e macarons.

La scelta di miscele è infinita, sono infatti 40 le tipologie dalle più classiche alle più pregiate.
Non si tratta di un semplice tè, ma di un momento indimenticabile.


Una Whiskey Masterclass al Dine di Edimburgo

Indirizzo: 1st floor, 10 Cambridge St, Edinburgh EH1 2ED | Sito Web

Si parte col botto se come prima esperienza si prenota una Slangevar Cocktail Masterclass del Dine di Edimburgo.
In questo locale nel cuore della città è possibile infatti non solo pranzare, cenare e fermarsi per uno spuntino pre-teatro, ma anche approfondire la conoscenza di cocktail ed alcolici delle più diverse tipologie.

In particolare la Slagevar Masterclass si dedica ad esplorare la varietà, il gusto e gli aromi dei Whiskey scozzesi oltre che a scoprire alcuni cocktail unici realizzati con gli stessi.
Tra un gusto affumicato ed uno leggermente più classico si assaggiano drink realizzati ad esempio con l’aggiunta di miele, che veniva utilizzato come cura a raffreddore ed influenza, o con aggiunta di sale e rosmarino, come una boccata d’aria che si respira sull’isola di Skye.


La colazione scozzese con potato scones e porridge.

La colazione tradizionale scozzese assomiglia molto alla colazione tradizionale della Gran Bretagna per la composizione.
Molto abbondante e non propriamente leggera la Full Scottish Breakfast prevede tra i componenti salsicce, bacon, uova, funghi e pomodori, in aggiunta però qui oltre al black pudding (simile al nostro sanguinaccio) è possibile trovare l’haggis, di cui parliamo più approfonditamente qualche riga più giù.

Bisogna decisamente iniziare da qui quando ci si chiede cosa mangiare in Scozia.

Se preferite un dolce risveglio c’è comunque qualche altra soluzione, porridge e potato scones sono all’ordine del giorno.
Del primo avrete sicuramente sentito parlare e probabilmente lo avrete già assaggiato.
Le potato scones invece sono un po’ più particolari. Si tratta di frittelline sottili e di forma triangolarepiatto tipico nella colazione scozzese.
Assomigliano ai pancakes ma sono preparati con  patate bollite.


Assaggiare il salmone in tutte le versioni

Dalla colazione fino alla cena il salmone è una presenza costante nella proposta dei piatti scozzesi. Salmone affumicato servito con uova e muffin alla mattina, tranci cotti con erbette e patate a pranzo, oppure filetti croccanti serviti con verdure a cena.

Le proposte per gustare questo pesce decisamente apprezzato in tutto il paese sono innumerevoli.


Provare i piatti tipici scozzesi: haggis, molluschi e cranachan

Siete sicuri di voler sapere con cosa è realizzato l’haggis? Si tratta di un cavallo di battaglia tra i cibi tipici scozzesi. Lo troverete ovunque e sarà davvero l’unica cosa che non mancherà in ogni menù che avrete l’occasione di prendere in mano.

Si tratta di interiora di pecora, o in alcune occasioni di maiale o bovino, tritate finemente ed unite a spezie ed altri ingredienti fino ad ottenere una crema della consistenza di un purè.

Se con il vostro viaggio arriverete fino alle highlands consigliamo di tenere sulla lista di cosa mangiare in Scozia un piatto di pesce e molluschi a chilometro zero, in arrivo direttamente dal mare attorno all’Isola di Skye.
Il profumo di sale arriverà a tavola assieme alla portata ed il gusto sarà impareggiabile.

La cranachan, infine, è un dessert tipico scozzese realizzato con panna montata, miele, lamponi e oatmeal preparato lasciando riposare l’avena con il whisky.
Si tratta di un piatto tradizionale servito come fine pasto, che una volta si preparava con il formaggio invece che con la panna.

SalvaSalva

SalvaSalva

CHIUDI