Per vivere appieno le città che si visitano sarebbe bello avere sempre a disposizione i consigli di un’amica fidata. Ecco perché in questo post ho voluto condividere i miei con voi per trarre il meglio da un weekend a Bruxelles.


 – Dove dormire a Bruxelles –


Bruxelles è una delle 9 città in cui è presente Sweet Inn. Vi ricordate quando l’anno scorso dopo essere stata a Roma vi ho parlato della loro filosofia in materia di ospitalità? Ho avuto modo di vivere una nuova esperienza e confermo la mia piacevolmente stupita opinione.

Che si tratti di moda, beauty o di viaggiare le cose che preferisco e che catturano la mia attenzione sono quelle con carattere e personalità, le cose particolari, uniche, che si differenziano dalla massa ed in grado di dare qualcosa in più. Ecco perché che mi piace Sweet Inn.

Il concetto di mixare le caratteristiche di un appartamento ai servizi di un hotel è una formula vincente a mio avviso. In questo modo è possibile vivere un soggiorno godendo appieno della propria privacy e dei propri ritmi esattamente come a casa propria, senza dover rinunciare alle coccole che gli hotel sono in grado di fornire.

I miei 3 motivi per scegliere Sweet Inn:

  • Il design degli appartamenti. Trovarsi in un ambiente confortevole e piacevole ha effetti positivi su tante cose a partire dall’umore. Sono sempre stata sostenitrice del fatto che le strutture in cui si alloggia siano parte portante del viaggio e per questo avere a disposizione un appartamento piacevolmente arredato e dotato di ogni confort non può che giovare all’esperienza generale.
  • Puoi considerare un appartamento proprio come fosse casa tua per qualche giorno. Magari anche organizzando una Cooking Lesson come è capitato a me grazie a Swing’n Cook.
  • La possibilità di personalizzare il proprio soggiorno a seconda delle necessità. Se occorrono transfer, qualcuno che porti la spesa o per qualsiasi altra evenienza Sweet Inn è in grado di trovare la soluzione più adatta.

– Sabato –


Ore 11.00.
Visita all’Atomium e pranzo con sguardo sulla città.

Indirizzo: Square de l’Atomium, 1020 Bruxelles | Sito Web

Non si tratta sicuramente di un indirizzo segreto e poco conosciuto, ma non si può dire di essere stati a Bruxelles senza aver fatto un giro all’Atomium.

Per un’esperienza più coinvolgente vi consiglio di fermarvi a pranzo al ristorante panoramico localizzato all’interno della sfera più alta. Da qui si può godere di una vista incredibile sull’intera città.
Io ho avuto il privilegio di assistere allo spettacolo del foliage ma anche coperta di neve d’inverno o inverdita d’estate dev’essere emozionante.

Ore 14.30
Shopping a base di cioccolato: 3 posti storici dove andare sul sicuro

Pensando a Bruxelles vengono in mente cioccolato e biscotti speculoos non c’è che dire.
Già dalla prenotazione del volo le papille gustative sono in visibilio per ciò che le attenderà all’atterraggio.
Come ogni città d’interesse turistico però bisogna fare attenzione agli specchietti per le allodole, ecco perché conoscere gli indirizzi giusti spesso ci evita di fare grandi errori da principianti. 

Ho testato (con mano e non solo) questi negozi e mi sento di consigliarvi:

  • Elizabeth
    Indirizzo: Boterstraat 43 Rue au Beurre (+ 3 punti vendita) | Sito Web
    Qui troverete cioccolatini, praline e dolci tipici prodotti artigianalmente con ingredienti di prima qualità.
    L’unico problema resterà l’indecisione.
  • Meert 
    Indirizzo: Galerie du Roi 7
    | Sito Web
    Si racconta qui sia nata la prima pralina, quando al posto di una pasticceria c’era una farmacia e si voleva trovare il modo di addolcire la prescrizione dello sciroppo per la tosse.
    Anche qui oltre al cioccolato è possibile gustare ed acquistare diversi tipi di dolcetti e le vetrine sono incantevoli.
  • Leonidas 
    Indirizzo: Galerie du Roi 24 (altri negozi) | Sito Web
    La vendita del cioccolato Leonidas arriva fino a noi, si tratta del più economico. La sua storia infatti inizia con un ragazzo greco che nel 1882 vendeva cioccolato per le strade di Bruxelles.

Ore 17.00
Una pausa con gusto: waffle, patatine fritte e birra

Se tra l’acquisto di cioccolata e la cena vi resta un languorino non resta che decidere come colmarlo: un waffle caldo, un piatto di patatine fritte come solo i belgi sanno friggerle oppure un bel boccale di birra? Ad ogni palato la sua scelta (io finisco sempre con optare per i waffle). Anche in questo caso avere indirizzi validi vuol dire molto, ecco i miei.

  • Il  waffle da Maison Dandoy
    Indirizzo: Rue Charles Buls 14 (+ altri punti vendita) | Sito Web
    Nessuno dei posti che vi nomino è privo di storia.
    Da Maison Dandoy sembra essere nato il biscotto speculoos tanti anni fa ed ancora oggi è tra i più buoni.
    Dopo averlo provato in prima persona consiglio di assaggiare il waffle all’indirizzo indicato qui sopra, preparato al momento davanti i vostri occhi.
    Qui troverete sia il Waffle di Liegi (più basso e corposo), sia il Waffle di Bruxelles più leggero e lievitato. Entrambi da leccarsi i baffi.
    Il mio preferito è semplice, con zucchero a velo e basta in modo da sentire il gusto dell’impasto.
  • Le patatine fritte da Cafè Georgette
    Indirizzo: Rue de la Fourche 37/39 | Sito Web
    Si possono trovare patatine fritte ovunque a Bruxelles, ma qui dicono vengano servite le più buone.
  • La birra al Delirium Cafè
    Indirizzo: Impasse de la Fidélité 4 | Sito WebCon più di 3000 tipi diversi di birra ha vinto il Guinness World  Record. A buon intenditor…

Ore 20.00
Menù a base di birra da Restobières

Indirizzo: 9 rue des Renards | Sito Web

Atmosfera calda ed informale con scatole di latta sulle mensole, tavoli in legno e abitanti del posto intenti a consumare la propria cena.
Restobières offre un menù dove l’ingrediente chiave è la birra, non solo come accompagnamento.

dove mangiare a bruxelles


– Domenica –


Ore 10.30
Un giro tra mercato, negozi particolari e fiorai art deco

Alcuni negozi scovati durante le passeggiate per la città che, a mio avviso, valgono una capatina.

  • Nel quartiere Marolles domenica mattina è possibile fare una passeggiata tra i banchi di un mercatino dell’usato.
  • Atelier en ville
    Indirizzo: Rue Haute 64
    | Sito Web

    Unisce un cafè ad un negozio di abbigliamento, qualche oggetto di design ed un’atmosfera rilassata.
    Peccato non aver avuto più tempo da passare in questo negozio perché sono sicura avrei scovato qualcosa da portare con me.
  • New Dewolf 
    Indirizzo: Rue Haute 91

    Arredamento e complementi, prima di Natale si trasforma in un universo parallelo che farebbe impallidire Santa Claus.
  • Maison A Niguet 
    Indirizzo: Rue Royale 13

    Un edificio creato da Paul Hankar nel 1986 dove una grande vetrata art decò svela una fioreria. Una tappa obbligatoria per le romantiche come noi.
  • Dille & Kamille
    Indirizzo: Rue du Marché aux Herbes 36/5 | Sito Web

    Oggettistica, stampe, spezie, fiori, da Dille & Kamille si trova di tutto e di più.
    Lo spirito francese mixato all’allure Nord-Europea lo rende piacevole anche per fermarsi a bere un tè, all’interno infatti c’è un banco apposito.

Ore 13.00
Brunch sotto la cupola vetrata del Museo di Strumenti Musicali

Indirizzo: Hofberg 2 Montagne de la Cour | Sito Web

Mi è bastato sentire le parole “brunch” e “cupola Art Decò” per non avere più nessun dubbio su dove dirigermi.

All’ultimo piano del Mim, il Museo degli strumenti musicali, c’è un cafè sorprendente affacciato sulla città, racchiuso sotto una cupola di vetro e ferro.

Ore 15.00
Un saluto a Magritte prima di lasciare la città

Indirizzo: Rue de la Régence 3, 1000 Bruxelles | Sito Web

Ci ero già stata e tornarci mi è piaciuto. Magritte è uno dei miei pittori preferiti e vedere le sue opere dal vivo mi fa riflettere, e provare emozioni surreali.

SMART TIPS:
Un metodo comodo per muoversi in città ed ottenere anche sconti per i principali musei ed attrazioni è la Brussels Card.

Tutte le informazioni e gli approfondimenti riguardo alla città di Bruxelles ed al Belgio potete trovarli nel sito di Visit Flanders.

Ricrea questo look

SalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

DO U WANT LOVE LETTERS?
Iscriviti e ricevi una dose settimanale di scintillio direttamente nel tuo inbox!
Niente spam, promesso.