Giuro che è stato difficile preparare le valigie ed abbandonare la mia stanza al The Quin Hotel, lo scorso Ottobre.

Ho vissuto tre giorni magici in questo luogo che mi ha permesso di vivere la mia amata New York da un nuovo punto di vista.
Un pazzesco punto di vista aggiungerei.


Esplora la sezione “Wake Me Up At”, trovi consigli sulle strutture dove dormire in giro per il mondo


Sulla mappa lo trovo…

All’incrocio tra 57a e Sesta Strada, in prossimità di Central Park.
Quanto è bello svegliarsi la mattina ed iniziare la giornata sorseggiando un coffee-to-go attraverso le stradine del parco dipinto di giallo dall’autunno?

Il dettaglio che lo rende unico è…

Il suo forte e stretto legame con l’arte.

Ha istituito infatti “Quin Arts“, un programma artistico interattivo che celebra il ricco patrimonio della proprietà e produce nuovi eccitanti spazi per artisti contemporanei.

Ci sono esibizioni temporanee, una collezione permanente ed eventi speciali organizzati appositamente.

Se mi affaccio vedo…

Un panorama mozzafiato. Più si sale di piano più la vista diventa pazzesca.
Non bisogna per forza essere perdutamente innamorati della città di New York come lo sono io per apprezzare la vista offerta dalle camere del The Quin Hotel.

Le mille luci che si accendono al crepuscolo e continuano a vibrare nella notte, i suoni della città, le fitte chiome di Central Park. Si intravede anche l’iconica insegna neon del Radio City Hall.
Un mix di emozioni incredibili che mi terrebbero incollata alla finestra (o in terrazza) per sempre.

Le stanze…

L’Hotel offre diverse tipologie di camere per le diverse necessità di spazio degli ospiti.

Tutte sono dotate di ogni comfort e le finiture di pregio arricchiscono la permanenza al The Quin, rendendola indimenticabile.

Il bagno in marmo con doccia idromassaggio a due posti e la terrazza angolare hanno senza dubbio posto la Terrace Room in cui ho soggiornato sul podio delle mie esperienze.

A colazione…

Al piano terra The Wayfarer, ristorante dall’animo americano, è aperto per colazione, pranzo e cena. Tutto à la carte.

Ovviamente c’è la possibilità di ordinare una colazione in camera, se si preferisce invece indugiare più a lungo tra le morbidissime lenzuola bianche.

Se non ho voglia di uscire posso…

Posso fare un salto in palestra, dov’è possibile prenotare sessioni dedicate con personal trainer o istruttori di yoga.

Altrimenti posso godermi un servizio beauty direttamente in camera.
Necessità di una piega perfetta oppure una sessione make up? No problem! Ci pensa il servizio in collaborazione con NOMI beauty.
Se mancasse il tocco finale da fata madrina poi, il servizio di Personal Stylist in collaborazione con Bergdorf Goodman risolverà anche questo.

quin hotel vista new york

  • the quintillion's hotel new york recensione
  • the quintillion's hotel new york vista
  • the quintillion's hotel new york recensione
  • the quintillion's hotel new york lobby
  • the quintillion's hotel new york suite
  • the quintillion's hotel new york bagno
  • the quintillion's hotel new york benefit
  • the quintillion's hotel new york vista suite
  • the quintillion's hotel new york recensione
  • the quintillion's hotel new york dove dormire
  • la prairie skin caviar 2018 recensione
  • the quintillion's hotel new york bagno marmo
  • the quintillion's hotel new york doppia doccia
  • the quintillion's hotel new york cosa fare
  • the quintillion's hotel new york letto
  • the quintillion's hotel new york vicino central park
  • the quintillion's hotel new york street view
  • the quintillion's hotel new york pazzesco

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

DO U WANT LOVE LETTERS?
Iscriviti e ricevi una dose settimanale di scintillio direttamente nel tuo inbox!
Niente spam, promesso.