Man mano che il Natale si avvicina, si fa sempre più forte il desiderio di immergersi a 360 gradi nello spirito di festa che lo contraddistingue.

E si sa, Natale vuol dire lucine colorate accompagnate da un tocco di magia, ma anche lunghi momenti seduti a tavola condividendo abbondanti pasti tra gioia e calorie.

 

Sono tanti i luoghi, in Italia e in Europa, che durante il periodo natalizio si rivestono di scintillio preparandosi ad accogliere chiunque cerchi bastoncini di zucchero e Babbi Natale. E tra tanti, sicuramente Monaco di Baviera è uno dei più scenografici.

Lo scorso dicembre ho trascorso in questa città un paio di giorni, indugiando tra casette di legno ricolme di pan di zenzero e sapori della tradizione, ed ora vi consiglio di prendere carta e penna per annotare qualche indirizzo e curiosità.

monaco mercatini di natale

Mercatini di Natale: non uno, non due ma una miriade.

La questione “Mercatini di Natale” a Monaco di Baviera non è da sottovalutare.

Non si tratta di qualche bancarella che vende sciarpe e decorazioni per l’albero sparsa qui è là. Qui è una cosa seria.

A volerli contare tutti i mercatini potrebbero essere più di 40 considerando tutto il perimetro della città, perchè in ogni angolo libero nel mese di dicembre spunta una casetta in legno.

I principali sono almeno 3:

  • Il mercatino in Marienplatz, con circa 140 bancarelle nel cuore della città. Qui un alto albero illuminato sovrasta i tetti e riempie di gioia l’aria.
  • Il Mercatino Medievale, in Wittelsbacher Platz. Qui si riuniscono ogni sera all’ora dell’aperitivo tantissimi monacensi, per bere un boccale di birra o un vin brulè concludendo la giornata con amici, colleghi o familiari.
  • Il Rindermarkt, a due passi da Marienplatz. Considerato uno dei più famosi mercatini di presepi della Germania. Qui si trova tutto ciò che occorre per realizzare il presepe perfetto.

Tutti gli indirizzi per immergersi nei sapori tipici della Baviera a Monaco e dintorni

Come in ogni grande città ristoranti e negozi non mancano. Sarebbe un peccato però cadere in una trappola per turisti e perdere l’occasione di gustare piatti locali preparati secondo tradizione.

Garantisco personalmente per i seguenti, vi consiglio di prendere carta e penna.

Pranzo, cena o spuntino in città

Weisses Brauhaus

Si tratta di una birreria con lunga storia alle spalle e che all’interno ospita ampi tavoli in legno divisi su più piani e diversi Stuben.

Il menù ricchissimo mette appetito al primo sguardo, impossibile non indugiare in un abbondante e caldo piatto bavarese.

Cafè Luitpold

Uno dei cafè storici della città, che presenta un interno elegante, una vetrina di dolci che sembra non finire mai ed una sala a doppia altezza con cupola in vetro estremamente scenografica.

Da non perdere la torta preferita della Principessa Sissi, la Prinzregententorte.

Franziskaner

A prima vista può sembrare un locale turistico, perchè sempre affollato da persone in visita alla città provenienti da ogni parte del mondo. Questo perchè è uno dei ristoranti storici e più famosi di Monaco.

Basterà aspettare un tavolo lontano dalla calca e chiedere il menù in tedesco (dotandosi di traduttore se non masticate la lingua) per sentirsi parte dell’anima Bavarese.

Prodotti locali con una storia e dove trovarli

Huberwirt

Impossibile visitare a Monaco senza assaggiare il tipico wurstel bianco.

Se non sapete scegliere, vi consiglio di tenere a mente il nome Huberwirt.

A solo mezz’oretta da Monaco c’è un luogo che vanta generazioni di tradizione familiare, dove i segreti del mestiere vengono tramandati da padre in figlio e che ha fatto dei wurstel bianchi un vero e proprio orgoglio.

Kapplerbräu

Difficile anche non nominare la birra.

Tra le centinaia di diverse che si possono bere qui, sicuramente per gli appassionati conoscere la storia di ciò che si sta consumando è particolarmente interessante.

Ecco perchè vi nomino Kapplerbräu.

Una storia iniziata nel 1561 e portata avanti generazione dopo generazione, testimoniata da un museo dedicato creato nei pressi della fabbrica.

Qui vengono prodotti più di 600.000 litri di birra ogni anno e si tratta di un prodotto venduto localmente.

Oltre a berla accompagnando un piatto di canederli nella locanda Kapplerbräu, si può pensare quindi di portare a casa un sorso di Baviera veramente “local”.

Münchner Kindl

Senape al mango, senape ai fichi, senape ai frutti di bosco, classica, più o meno piccante…questi sono solo alcuni dei tipi diversi di senape che si possono gustare (o comprare e portare a casa come ho fatto io) da Münchner Kindl a Fürstenfeldbruck.

Le varietà in totale sono 25 e vengono prodotte in quest’azienda a conduzione familiare dal 1920.

In ogni viaggio ricerco quanto di più vero la meta in questione ha da offrire.

Cerco di tenermi lontana da trappole turistiche e da luoghi che non comunicano la vera essenza del posto, da ciò che è stato costruito come un teatro solo per intrattenere gli ospiti.

Se avete in previsione un viaggio a monaco e condividete il mio pensiero, segnate questi nomi ed indirizzi e date uno sguardo alla pagina ufficiale di Baviera all’Italiana per rimanere aggiornati.

  • monaco mercatino del presepe
  • monaco mercatini di natale
  • monaco mercatini di natale
  • monaco cosa dove mangiare
  • monaco mercatini di natale
  • monaco mercatini di natale
  • monaco mercatini di natale
  • monaco cosa dove mangiare

monaco mercatini di natale

monaco cosa dove mangiare

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

DO U WANT LOVE LETTERS?
Iscriviti e ricevi una dose settimanale di scintillio direttamente nel tuo inbox! Inoltre ogni venerdì è #FridayIsBeautyFull: contenuti inediti a tema beauty.
Niente spam, promesso.